Recensione 10: Persuasione

“In lei rimaneva il ricordo di molte sensazioni di dolore, un tempo profondissimo, ma ora più mite; ricordi di rari barlumi di dolcezza, di momenti d’amicizia e di riconciliazione, che non poteva più aspettarsi di rivivere, ma che non avrebbero cessato d’esserle cari. Lasciava tutto questo alle sue spalle; tutto tranne il ricordo che quelle cose erano state.”

Quest’anno si celebra il bicentenario degli ultimi due libri pubblicati postumi di Jane Austen: Northanger Abbey e Persuasione.

Persuasione postumo alla sua morte, dicembre 1818, scritto tra il 1815 e il 1816, appena terminato “Emma”, fu la sua ultima opera, morì prima di dare un titolo al suo libro.

Anne Elliot è l’ultima eroina di Jane Austen, così sceglie un’eroina più matura, come lei, ormai consapevole del suo viaggio e della sua evoluzione, un addio in grande stile…

Virginia Wolf disse: “ qui Jane Austen comincia a scoprire che il mondo è più vasto, più misterioso, più romantico di quanto avesse immaginato.”

Un romanzo accattivante, romantico, ironico, mi ha entusiasmato, subito dopo “Orgoglio e Pregiudizio”….divorato in soli 2 giorni…serate!!!!!

Persuasione, opera di convinzione esercitata su qualcuno, con parole o linguaggio del corpo, per ottenere fiducia o approvazione….quello che fanno i familiari di Anne…

Chi non è mai stato persuaso, soprattutto da giovani, a cambiare delle idee o delle scelte?
Chi vorrebbe una seconda possibilità, una seconda occasione?
Sono state scelte giuste o poteva essere la nostra scelta quella giusta?

Anne Elliot, l’eroina di questo romanzo, a 19 anni verrà persuasa dalla famiglia e da Lady Russell, a non sposare l’uomo che ama….anni dopo però le si presenta una seconda occasione, una seconda possibilità….ma il tempo trascorso come ha portato via con sé la giovinezza ha portato via anche i sentimenti?

“In pochi mesi si erano consumati l’inizio e la fine della loro conoscenza; ma la sofferenza di Anne non finì in pochi mesi. Il suo amore e i suoi rimpianti gettarono a lungo una nube su ogni piacere della giovinezza; e la perdita prematura della bellezza e della vivacità ne fu la conseguenza durevole.”

Nel 2006 uscì un film con Sandra Bullock e Keanu Reeves, La casa sul lago del tempo, il libro persuasione viene definito: un libro che parla dell’ATTESA

sandra bullock keanu reaves

“Due persone che si incontrano e si innamorano ma al momento sbagliato e si devono separare. Ad anni di distanza si rivedono ed hanno un’altra occasione, solo che non sanno se è passato troppo tempo, la lunga attesa sai, può avere cambiato le cose.”

Anne Elliot è una donna di 27 anni, seconda figlia di Sir Walter Elliot, vedovo, vanesio, arrogante, ha una sorella maggiore Elizabeth, 29 anni, molto simile al padre, e una sorella minore Mary, 23 anni, sposata, crede di avere una salute cagionevole…

Anne è buona, delicata, pacifica, non critica, non giudica e non si esprime, Anne per i suoi familiari è un “fantasma”…

“non le restava che cedere sempre agli altri; – era soltanto Anne.”

Diversamente dai romanzi precedenti in Persuasione c’è poca ironia, l’ironia compare soltanto all’inizio del romanzo, quando ironizza sulla vanità di Sir Elliot.

“Sir Walter Elliot, di Kellynch-Hall, nel Somersetshire, non leggeva per svago altri libri che non fossero il “Baronetage”; ne traeva sentimenti di ammirazione e rispetto contemplando i pochi discendenti delle più antiche patenti di nobiltà.”

(Il Baronetage è il libro dove vengono elencate e descritte le famiglie dei baronetti inglesi.)

Sir Elliot amava solo quel libro ed era orgoglioso di aver aggiunto la data di matrimonio di sua figlia Mary con Charles Musgrove, figlio di una buona famiglia con grandi ricchezze.

Come sempre la Austen mette in evidenza come a quei tempi era di primaria importanza per una donna sposarsi giovane e con un buon partito.

Sir Walter Elliot ora era convinto che solo Elizabeth potesse fare un ottimo matrimonio, aveva tanto sperato in un suo nipote William, che alla sua morte avrebbe ereditato tutto, visto che lui non aveva avuto figli maschi…ma purtroppo William sposerà una donna di rango inferiore al suo ma molto ricca….

Lui odiava il passare del tempo, non voleva vedere la comparsa di rughe sul suo viso, così usava creme molto costose…un uomo moderno…

Una grande attrice italiana, Anna Magnani, un giorno al suo truccatore disse:

“Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. C’ho messo una vita a farmele!”

Amava molto viaggiare, frequentare balli, sia lui che Elizabeth avevano molti vizi, e negli anni avevano accumulato molti debiti, ora si vedeva, suo malgrado, costretto ad affittare la sua adorata dimora e trasferirsi a Bath.
Naturalmente, per l’importanza di apparire, dovevano vivere in una casa grande situata in una zona rinomata, non si devono mai considerare quelli di un ceto inferiore se si vuole essere qualcuno.

Proprio per questo 8 anni prima Anne fu persuasa a rifiutare una proposta di matrimonio da Frederick Wentworth, ritenuto dalla sua famiglia di rango inferiore.

persuasione-film-2007

Ma il destino a volte gioca strani scherzi…..

I nuovi inquilini di casa Elliot sono i coniugi Croft, Ammiraglio Croft e sua moglie Sophie Wentworth, sorella di Frederick Wentworth, ora Capitano Frederick Wentworth, con una rendita annuale 25000 sterline.

Notizia che sconvolge un po’ tutti ma in particolare Anne.
Dopo 8 anni Anne non ha dimenticato Frederick, ma Frederick?

Il tempo, il tempo cambia una persona, il tempo cancella la giovinezza e la bellezza, ma il tempo può far cambiare dei sentimenti veri e forti?

Il tempo a volte dà un’altra occasione, bisogna saperla sfruttare…e ci farà capire se quello che Anne e Frederick credevano un grande amore lo era…..

E’ arrivato il giorno che Sir Elliot ed Elizabeth partono per Bath, Anne rimarrà ospite di Lady Russell, grande amica di famiglia, migliore amica della mamma di Anne, molto affezionata ad Anne, lei crede in Anne.

Un giorno Mary chiede ad Anne se si vuole trasferire da lei per tutto l’inverno, la sua salute è molto cagionevole e ha bisogno di aiuto…Anne non sa dire di no…

“I miei mal di gola sono sempre peggiori di quelli degli altri.”

Così Anne si trasferisce dai Musgrove.

A quei tempi c’era l’usanza che i nuovi vicini dovevano recarsi a far visita al vicinato per presentarsi, un giorno i signori Croft con Frederick vanno in visita ai Musgrove, Anne e Frederick si trovano faccia a faccia…
Frederick cosa farà?

“Il capitano Wentworth non è molto galante con te, Anne, lui è stato così pieno di attenzioni con me. Quando sono usciti Henrietta gli ha chiesto che cosa pensava di te; e lui ha detto che eri tanto cambiata che non ti avrebbe ricosciuto.”

Charles ha due sorelle, Louisa e Hanrietta, entrambe attratte da Frederick.

Chi sceglierà Frederick?
Louisa, Hanrietta o si scoprirà ancora innamorato di Anne?

Durante una gita Louisa cade facendosi seriamente male, qui Anne dimostra di essere una donna decisa e risoluta, mentre tutti si fanno prendere dal panico lei interviene e fa chiamare subito un medico, salvandole la vita.
Frederick sceglierà di rimanere con Louisa…sembra ormai che ha fatto una scelta…

Con l’arrivo della bella stagione Anne si ricongiunge al padre e alla sorella Elizabeth…qui a Bath avverrà il cambiamento di Anne…

A poco a poco Anne si allontana dall’ombra del padre e della sorella maggiore e torna a vivere.

La sua trasformazione è interna diventa consapevole delle sue capacità ma questo suo cambiamento è visibile anche dal punto fisico, da bellezza sfiorita all’inizio, diventa bella e attraente man mano che diviene consapevole di sé e dei suoi desideri.

Anche il cugino William, non più sposato, che è ritornato per riallacciare i rapporti con i suoi familiari, si accorge della bellezza di Anne tanto da preferirla ad Elizabeth…inizia a corteggiarla…

Anche Frederick, ormai libero da Louisa, sembra ritrovare la sua Anne…
Anne chi sceglierà?

Anne è pronta per un amore razionale e studiato, maturo, consapevole che si tratta di vero amore, un amore che nessuno potrà più persuadere a lasciare.

Anne, diversamente dalle precedenti eroine di Jane Austen, non è effeverscente come Elizabeth Bennet, passionale come Marianne Dashwood, lei è disillusa, amareggiata, si sente colpevole di aver forse sprecato l’occasione della via vita, della sua felicità.

Ma ecco che la Austen fa cambiare Anne, forse questa nuova Anne potrà essere felice…

In “Orgoglio e Pregiudizio” la Austen aveva sottolineato come a quei tempi una donna di 27 anni non poteva più sperare in un matrimonio d’amore ma doveva accontentarsi, infatti Charlotte Lucas sposerà l’antipatico Mr Collins:

“A ventisette anni, senza mai essere stata bella, era consapevole della sua fortuna. La parte meno gradevole della faccenda era la sorpresa che avrebbe suscitato in Elizabeth Bennet, alla cui amicizia teneva più che a quella di chiunque altro. Elizabeth si sarebbe stupita, e probabilmente l’avrebbe biasimata; e sebbene la sua decisione fosse ben salda, quella disapprovazione avrebbe certamente ferito i suoi sentimenti.

So quello che provi”, replicò Charlotte, “sei sorpresa, molto sorpresa; è passato così poco tempo da quando Mr. Collins voleva sposare te. Ma quando avrai avuto il tempo di rifletterci un po’ su, spero che capirai quello che ho fatto. Non sono romantica, lo sai. Non lo sono mai stata. Voglio solo una casa confortevole, e considerando il carattere, le relazioni sociali e la posizione di Mr. Collins, sono convinta che le possibilità di essere felice con lui siano favorevoli quanto quelle della maggior parte delle persone che iniziano la loro vita matrimoniale.”

In Persuasione, invece , la Austen vuole far capire che una donna è libera di scegliere, o un matrimonio d’amore o sole…e l’amore non ha età….

Una rivoluzione per quei tempi….
Una vera pioniera del femminismo….

Qualcosa di rivoluzionario, che inserisce in Persuasione, è l’affetto spontaneo e per di più dimostrato in pubblico, cosa che per quei tempi era inconcepibile anche tra marito e moglie.
L’ammiraglio Croft e sua moglie mostrano in pubblico il loro affetto reciproco in pubblico.
Poi una donna anche sposata resta a casa ad aspettare il marito, invece la signora Croft è una moglie disposta a seguire il marito in ogni sua avventura, anche disagevole, pur di rimanere accanto a lui, prima l’amore; quindi un nuovo modi di vedere una famiglia, una famiglia basata sul sentimento e sulla condivisione invece che sull’autoritarismo.

Novità per la Austen in Persuasione c’è poca ironia, soprattutto sulla cattiveria di alcuni personaggi, senza mezze misure i “cattivi” sono cattivi, meschini ed egoisti…

Inoltre per la prima volta in un suo romanzo compare la parola guerra…

“il Capitano Wentworth è diventato ricco grazie alle guerre napoleoniche”

Ma il tema principale di tutto il romanzo è il tempo, la Austen si rende conto come il tempo passa in fretta, ora ai 19 anni, il pieno della vita, ma all’improvviso ti ritrovi ad avere 29…40 anni…e i segni del tempo compaiono per fartelo ricordare…

“Le zampe di gallina attorno agli occhi di Lady Russell era per lui da tempo causa di dolore.”

L’orologio del tempo fa tic tac…

Ormai tutto sembra deciso, un matrimonio è pronto in casa Elliot, Anne sposerà William…
Ma perché William è tornato?
Chi è veramente William?

La verità si conoscerà grazie alla nuova amica di Anne, la signora Smith.
Ma il matrimonio si celebrerà?

Frederick geloso del rapporto tra Anne e William, scopre di essere da sempre innamorato di Anne, ma sembra ormai troppo tardi, prima di partire per sempre e dimenticarla le lascia una lettera, una lettera stupenda….

“Non posso ascoltare più a lungo in silenzio. Devo parlarvi con i mezzi che sono a mia disposizione. Mi penetrate l’anima a fondo. Sono diviso tra l’agonia più cupa e la speranza. Non ditemi che è troppo tardi, che quei preziosi sentimenti sono svaniti per sempre. Mi offro nuovamente a voi con un cuore che vi appartiene ancora più pienamente, di quando voi quasi lo spezzaste otto anni e mezzo addietro. Non osate dire che l’uomo dimentica prima della donna, che il suo amore muore prima. Non ho amato altri che voi. Posso essere stato ingiusto, sono stato debole e vendicativo, mai incostante. Soltanto a causa vostra sono venuto a Bath. Soltanto per voi penso e faccio progetti. – Non lo avete veduto? Davvero non avete compreso che cosa desideravo? – Non avrei atteso neppure questi dieci giorni, se avessi potuto leggere nei vostri sentimenti, come credo voi abbiate prenetrato i miei. Quasi non riesco a scrivere. Ogni istante sento qualcosa che mi sopraffà. Voi abbassate la voce, ma io distinguo i toni di quella voce, anche quando ad altri non potrebbero udirli. – Creatura troppo buona, troppo ec-cellente! In verità ci rendete giustizia. Credete dunque che il vero affetto e la costanza esistono tra gli uomini. Sappiate che essi vivono con il maggior fervore, con la più grande costanza in
F. W.
Devo andarmene incerto sul mio destino; ma tornerò qui o mi unirò alla vostra compagnia, appena possibile. Una parola, uno sguardo basteranno per decidere se io debba entrare nella casa di vostro padre questa sera, o mai.”

Voi cosa fareste al posto di Anne, seguireste la persuasione del cuore o la persuasione della famiglia?

Quante di voi seguirebbero la persuasione del cuore dopo questa lettera?

Anne è simile all’acqua, insignificante ma delicata, ma l’acqua cheta rovina i ponti…
Anne è una persona apparentemente tranquilla ma in realtà è determinata a raggiungere il suo obiettivo….
Qual’è il suo obiettivo?

Da sempre Anne ha un obiettivo, essere considerata, essere amata, essere accettata, essere felice…essere “visibile”…

Ci riuscirà?

Jane Austen ci saluta con un’eroina capace ad affrontare il tempo con la sua tenacia…

Il tempo dà consiglio…
Il tempo mitiga ogni dolore…

In Persuasione tutto si muove sul tempo, il trascorrere del tempo, la sensazione di un tempo irrevocabilmente perduto, l’amore perduto, la perduta bellezza, ma poi c’è la riappacificazione, l’uomo raggiunge un’armonia con il tempo…l’uomo vince sul tempo…

Jane come Anne a 20 anni aveva amato, anche se breve, Thomas Langlois Lefroy, e sembra che lui fu persuaso a lasciarla perché Jane di rango inferiore, quindi come Anne aveva sofferto e non ha mai avuto una seconda occasione…il tempo è trascorso, quando inizia a scrivere Persuasione ha 40 anni, a quei tempi è da considerarsi vecchi, e sa…che il tempo per lei sta giungendo alla fine…così dà la seconda occasione alla sua eroina Anne…

Anne la fa riappacificare con il tempo, non si sposerà, non avrà più rimpianti, ha raggiunto un senso di equilibrio con se stessa.

“Ho riflettuto al passato e ho cercato di distinguere con imparzialità quello che era giusto da quello che non lo era, relativamente a me, intendo; e devo credere di essere stata nel giusto.”

Jane Austen non vedrà pubblicata la sua ultima creatura, ci lascerà il 18 luglio 1817, non aveva ancora compiuto 42 anni…

Grazie Jane per averci insegnato ad AMARE

Non sapremo mai quando l’amore vero arriverà…il momento preciso…ma all’improvviso saremo già innamorati….

“Come avete cominciato?”
“Non saprei dire con esattezza l’ora, né il luogo, né lo sguardo, né le parole che hanno gettato le basi, è stato troppo tempo fa. Mi ci sono trovato in mezzo prima di sapere che avevo cominciato.”
Orgoglio e Pregiudizio

Libro stupendo mi sono trovata molto in Anne, per il carattere, l’ostinazione e anch’io ho trovato il mio vero e grande amore a 28 anni, quando ormai tutti mi davono per zitella.

Il tempo passa per tutti, aspettiamo il momento dei nostri 18 anni e poi siamo ai 50…

Il viaggio termina quando gli innamorati si incontrano
William Shakespeare

 

Giudizio finale:
5 libri
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 303
Prezzo di copertina: € 10.00
Acquisto su: Amazon € 8.50

 

 

Buona lettura….

logo scritto

Annunci

2 pensieri riguardo “Recensione 10: Persuasione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...