Recensione 1: Ragione e Sentimento

“Marianne, che aveva un fiuto speciale per trovare in ogni casa la via della biblioteca, quantunque evitata dalla famiglia in generale, non tardò a procurarsi un libro.”

Eccomi con la prima recensione…”Ragione e Sentimento” di Jane Austen.
Nel post precedente abbiamo conosciuto un po’ l’autrice, questo è stato il suo primo romanzo pubblicato nel 1811.

Ragione e Sentimento esce il 30 ottobre del 1811, pubblicato a sue spese, in tre volumi, al prezzo di 15 scellini e l’autrice si firma con “by a Lady”.

In questo libro la Austen racconta di due sorelle che iniziano ad affacciarsi alla vita, quell’età di passaggio da adolescenti ad adulti, con i primi problemi di cuore, i primi amori, le prime sofferenze.
Fascia di età 19 anni (Elinor) 16 anni (Marianne), la saggezza contro l’impulsività, 16 anni l’età che credi di poter fare tutto, sei grande ma non vecchia, vedi vecchi tutti quelli più grandi di te, la mamma (Mrs Dashwood: “ha 40 anni quanto vuoi che può ancora vivere”), un amico di famiglia (colonnello Brandon: “l’ ho sentito lamentarsi dei dolori…porta la maglia di lana…”).

Voi direste “erano altri tempi, tutto è cambiato”, cerchiamo di ricordarci i nostri 16 anni, quando avevo 16 anni i miei genitori ne avevano 40, per me erano vecchi, ma ora che io ho superato i 40 non mi sento così vecchia, altri punti di vista…naturalmente!!!!

Passiamo al libro….

Protagoniste di questo romanzo è la famiglia Dashwood, come diremo ora una famiglia allargata, Mr Dashwood, si è sposato due volte, dal primo matrimonio ha avuto un figlio, John, e dal suo secondo matrimonio tre figlie, Elinor, Marianne e Margaret.
John, piuttosto freddo ed egoista; Elinor, efficace, vigore d’animo, acutezza, cuore generoso; Marianne, assennata, intelligente, impaziente, generosa, affabile, non prudente, lei ha un motto “nessuno può innamorarsi due volte”; Margaret la più piccola, gaia, buon carattere.

La storia parte con la morte di Mr. Dashwood, e come prevedevano le leggi di quei tempi, le proprietà sono passate tutte al figlio maschio, John, con la promessa di provvedere alla matrigna e alle sorellastre….ma come si dice “non si fanno i conti senza l’oste”, cioè la moglie di John, Fanny, donna ricca, molto egoista, molto molto legata al denaro…

“La gente è eterna quando c’è un vitalizio da ricevere.”
(Mrs Dashwood moglie di John)

video 1
video Ragione e Sentimento

Ma la storia gira intorno alla parte femminile, in particolare su Elinor e Marianne, caratteri diversi, Elinor è la ragione, Marianne il sentimento….

“Le nostre situazioni sono identiche. Nessuna di noi due ha niente da dire: tu, perché non comunichi mai nulla, io perché non nascondo mai nulla.”

La moglie di John Dashwood, non gradisce molto la presenza di Mrs Dashwood e delle figlie, crede di veder nascere un sentimento tra suo fratello Edward e Elinor, e per lei non va bene, Elinor non è un buon partito, non possiede nulla.
Un giorno un cugino di Mrs Dashwood, le offre in affitto un cottage nel Devonshire, a Barton, così si trasferisce con le figlie.

Conoscendo Mrs Dashwood scopriamo che è l’opposto di Mrs Bennet, mamma di 5 figlie in Orgoglio e Pregiudizio; Mrs Bennet vuole far sposare assolutamente le sue figlie con uomini che possiedono una buona rendita, invece Mrs Dashwood è l’opposto…

“Non credo che Mr Willoughby sarà infastidito dai tentativi di entrambe le mie figlie di accalappiarlo, come voi dite. Non è un’occupazione alla quale siano state educate. Gli uomini sono al sicuro con noi, per quanto ricchi. Sono felice comunque di sapere, da quello che dite, che è un giovane ammodo la cui conoscenza non sarà inopportuna.”

A Barton Marianne conoscerà l’amore, un forte sentimento, che la porterà anche a grandi sofferenze, che la faranno crescere e capire, quanto sia difficile diventare grandi.

“Sette anni non basterebbero a fare in modo che certe persone si conoscano l’un l’altra, mentre per altri sette giorni sono più che sufficienti.”

Ma farà anche innamorare di sé…un amico della famiglia Middleton, il colonnello Brandon, un uomo di 35 anni.
Faranno la conoscenza di Mrs Jennings, madre di Mrs Middleton, le sorelle Steele, della famiglia Palmer.

video 2
Video Ragione e Sentimento

Per maturare, per diventare donna, bisogna soffrire, affrontare le difficoltà che la vita ogni giorno offre, Marianne capirà che non è l’unica a soffrire per amore ma anche sua sorella Elinor ha scoperto, ma non può dirlo a nessuno, che Edward, di cui è innamorata, è impegnato da ben 4 anni con una delle signorine Steele.

Non voglio raccontarvi tutto il libro e tanto-meno il finale, prevedibile ma non banale, ci sono molti colpi di scena e tanta ironia.

Come sempre nei libri dell’Austen ci sono personaggi positivi e quelli negativi, c’è l’orgoglio, la vanità, l’egoismo.

C’è l’amore che crescerà, l’amore profondo e vero, quello del colonnello Brandon per Marianne, ma sembra un po’ freddo, manca una vera e profonda dichiarazione d’amore che poi troveremo nel suo secondo libro “Orgoglio e Pregiudizio” e nel quarto libro “Emma”, una dichiarazione che fa innamorare anche il lettore.

Libro molto leggero, si legge bene e velocemente, stimola alla lettura e a sapere quello che accadrà, adatto per il suo insegnamento dell’amore e della vita alle ragazze dai 13 ai 16 anni, quando iniziano a credere di essere veramente innamorate, quando si crede di sapere già tutto della vita, si ha voglia di crescere troppo velocemente, il presunto vero, grande e unico Amore della loro vita….quando avranno le prime delusioni e si crede che “non ci sarà una seconda volta” …

“Direi che vostra sorella non approva i secondi legami.”
“No, ha solo opinioni romantiche.”
“O piuttosto, come credo, considera impossibile la loro esistenza.”
“Credo di si…..” “Comunque, basterà qualche anno e le sue opinioni avranno base ragionevole del buon senso e della capacità di osservazione; sarà più facile di ora definirle e giustificarle per chiunque non sia se stessa.”
“Sarà così, eppure c’è qualcosa di così affascinante nei pregiudizi di una giovane mente che dispiace vederli lasciare il campo a opinioni più condivise.”

La Austen fa capire che non si può morire d’amore…

“….Se fossi morta…in quale dolore avrei lasciato te in particolare, la mia infermiera, la mia amica, mia sorella!….Come sarei sopravvissuta nei tuoi ricordi? E anche mia madre, come avresti potuta consolarla? Non so esprimere come mi disprezzi…..Sembra che io abbia fatto del male a tutti…”

“Nutro un tale risentimento verso di me per la sciocca, scellerata follia del mio cuore, che adesso ogni passata sofferenza è per me trionfo ed esultanza.”

L’amore vero, quello con la A maiuscola, non è egoismo, ma felicità verso l’altra persona…
Non si può amare a metà…

“Dopotutto è ammaliante l’idea che la felicità di qualcuno sia interamente nelle mani di una persona.”

In questo libro ho visto un po’ me stessa in Elinor, sono la maggiore di 4 fratelli, sono sempre stata quella pronta a dare consigli, ad essere la loro infermiera, la loro insegnante, pronta a difenderli a volte senza pensare a me stessa, ma a volte non seguivano i miei consigli perché ero vecchia, ero antica, la vita era cambiata da quando io avevo la loro età….

E voi in quale personaggio vi ritrovate?

 

DV-184120RagioneDE212x306
Film: 1995 con: Emma Thompson: Elinor Dashwood; Alan Rickman: Colonnello Brandon
Kate Winslet: Marianne Dashwood; Hugh Grant: Edward Ferrars

“Ho imparato… Che tutti vogliono vivere in cima alla montagna ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.”
(Andy Rooney)

 

Giudizio finale:
5 libri
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 389
Prezzo di copertina: € 10.00
Acquisto su: Amazon € 8.50

 

 

Buona lettura

logo scritto

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione 1: Ragione e Sentimento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...